21112017Headline:

Ecco come l’IKEA aiuta (ad affossare) i paesi in difficoltà

Ikea

La foto è emblematica: in Germania lo stesso prodotto IKEA costa 110 euro in meno che in Grecia.

L’IKEA è una multinazionale fondata in Svezia da Ingvar Kamprad, specializzata nella vendita di mobili, complementi d’arredo e altra oggettistica per la casa. Nel 2011 il gruppo ha 131.000 collaboratori e ha fatturato vendite annuali per oltre 24,7 miliardi di euro; è presente con 258 centri di vendita in 37 paesi, gran parte dei quali in Europa, dove realizza l’82% del suo fatturato.

IKEA è presente in Germania, grande nazione che non conosce crisi, come pure in Grecia, altrettanto grande nazione, ma in forte difficoltà economica e sociale. In tutti i paesi viene offerto il catalogo con i prodotti IKEA, ma il prezzo, applicato in Germania per il medesimo prodotto, è nettamente inferiore rispetto a quello proposto in Grecia: ben 110 euro di differenza (vedi foto a sx).

La solidarietà, all’interno dei paesi europei, dovrebbe essere un valore imprescindibile, anche e soprattutto nelle politiche economiche e per quanto riguardano gli scambi commerciali. Che lo stesso prodotto venga offerto in Germania a 110 euro in meno che in Grecia, fa gridare allo scandalo. E i dirigenti IKEA dovrebbero vergognarsi.

Non servono commenti aggiuntivi, solo un’invito a non fare acquisti rivolgendosi a imprese simili.

2 Responses to "Ecco come l’IKEA aiuta (ad affossare) i paesi in difficoltà"

  1. informato ha detto:

    Per tua informazione i negozi Ikea della Grecia non sono di proprietà dell’Ikea ma sono dei negozi in franchising.
    Ikea Germania = ikea Retail cioè Ikea ufficiale_;
    Ikea Grecia = Ikea franchising cioè comprano da ikea e rivendono ad un loro prezzo…
    Il Gruppo IKEA è proprietario di 276 negozi in 25 nazioni, ma il totale dei punti vendita IKEA è di 313 in 38 paesi. I negozi del Gruppo IKEA si trovano nelle seguenti nazioni:

    Australia, Austria, Belgio, Canada, Cina, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Russia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e USA.

    Gli altri 37 sono in franchising all’esterno del Gruppo IKEA, in 17 nazioni: Australia (2), Emirati Arabi Uniti (2), Cipro (1), Repubblica Dominicana (1), Grecia (4), Hong Kong (3), Islanda (1), Israele (2), Kuwait (1), Malesia (1), Paesi Bassi (1), Romania (1), Arabia Saudita (3), Singapore (2), Spagna (4), Taiwan (4) e Turchia (4).

    puoi controllare

    http://www.ikea.com/ms/it_IT/about_ikea/facts_and_figures/ikea_group_stores/index.html

    • Altri-Tempi ha detto:

      E questo che significa? Anche il franchising dovrebbe armonizzare i prezzi, lo fanno tutti i negozi che vendono marchi in franchising, tipo Benetton o le librerie Mondadori, etc. A maggior ragione IKEA dovrebbe imporre i prezzi a tutti i negozi del gruppo e che non possano essere superiori a quelli applicati da lei direttamente.
      A tua informazione, non hai la verità in tasca.

Leave a Reply

You must be Logged in to post comment.