18102017Headline:

Gli Stati Uniti detengono il record del debito pubblico mondiale

Dal 2001 gli Stati Uniti hanno visto il proprio debito pubblico aumentare in modo vertiginoso.

Grafico che riassume l'aumento del debito pubblico statunitense dal 2001 a oggi

Grafico che riassume l’aumento del debito pubblico statunitense dal 2001 a oggi

Gli Stati Uniti stanno annegando nell’oceano del proprio debito pubblico. La grande America, quella che detta condizioni al mondo politico ed economico, sopravvive basandosi su un’economia nazionale che lascia molto a desiderare. Nel 2012 il debito nazionale degli Stati Uniti si trovava a un livello da record mondiale: circa 16 mila miliardidi dollari. Si ‘trovava’ a quel tempo, appunto, perché ora supera di molto i 18 mila miliardi, con un deficit di bilancio pari a 1,2 trilioni per il 2014.

Con la sua presidenza, Barack Obama è riuscito a far crescere il debito pubblico americano di 7,4 trilioni, una media di 3,45 miliardi al giorno, producendo il 41% di tutto il debito pubblico della storia degli Stati Uniti. Nel 2007, il debito nazionale americano era ‘solo’ di 6 trilioni. Nel 2011, dopo un acceso dibattito tra repubblicani e democratici, il Congresso ha aumentato il limite di indebitamento consentito, altrimenti il governo federale sarebbe stato costretto a dichiarare il ‘fallimento‘ del paese.

Il record del debito pubblico statunitense

L’America può permettersi il lusso di dimostrare che ‘default’ è una parola dai diversi significati, per cui i suoi effetti si differenziano sulla base di chi la pronuncia. Ma se il principio di ‘default’ è lo stato di insolvenza di una nazione, il debito greco (circa 300 miliardi di euro) è una bazzecola al confronto di quello statunitense. In Grecia ci sono 11 milioni di abitanti, 4 milioni sono i suoi contribuenti sui quali pesa un debito pro-capite di circa 75mila euro.

Negli Stati Uniti ci sono poco più di 314 milioni di abitanti, 114 milioni di loro risultano contribuenti sui quali grava un debito pro-capite pari a 157mila dollari (circa 144mila euro). In pratica, il debito pro-capite, in capo a ogni singolo contribuente americano, grava il doppio di quello greco. L’America ha più opportunità di ricchezza della Grecia, anche questo è vero, ma non è la differenza sostanziale che permetterà loro di vivere meglio dei greci… ===>>>

Continua a leggere su: blasting_logo25

 

Leave a Reply

You must be Logged in to post comment.