16112018Headline:

Grecia: il pensiero di Yanis Varoufakis

“Ricordatevi che la ricchezza di alcuni paesi dipende dai debiti degli altri”, parola di Yanis Varoufakis.

Alexis Tsipras e Yianis Varoufakis

Alexis Tsipras e Yianis Varoufakis

Lunedi 9 giugno il ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, ha incontrato il suo omologo tedesco, Wolfgang Schaeuble. In quell’occasione ha rilasciato alla stampa alcune sue riflessioni che appaiono “illuminanti”. Di seguito propongo uno stralcio dei passaggi più significativi.

“Alcuni pensano che sacrificare la Grecia contribuirà a salvare l’Unione europea, ma temo che sarà un tentativo di sostenere un modello impraticabile. Permetteteci di risolvere i nostri problemi interni, se continuerete a volere ridurre la nostra popolazione alla miseria, non saremo mai in grado di fare le riforme. Non dovete credere che la zona euro sia come una favola, in cui le formiche del nord lavorano duramente e le cicale del sud sono pigre. C’erano formiche che lavoravano duramente in Grecia come in Germania, e tutte hanno sofferto molto da quando è esplosa la crisi del debito.”

Varoufakis ha avvertito i suoi colleghi tedeschi che le misure di austerità in Grecia potrebbero avviare processi che faranno male a tutta la società europea aggiungendo che:

“I bambini svengono in classe a causa della malnutrizione, mentre i nazisti (sì, i nazisti) scendono in piazza.”

Leave a Reply

You must be Logged in to post comment.