20092018Headline:

Il messaggio di Alexis Tsipras ai greci dopo l’accordo europeo

Il messaggio ai greci del primo ministro greco, Alexis Tsipras.

Pubblichiamo la traduzione del messaggio, di oggi 13 luglio, che il primo ministro greco, Alexis Tsipras, ha voluto inviare ai greci attraverso la televisione di Stato EPT, dopo l’accordo che la Grecia ha concordato con i creditori europei.

A ognuno le proprie personali considerazioni.

Alexis Tsipras

Alexis Tsipras

Questo articolo è pubblicato su: Agoravox_25


“Abbiamo condotto una dura lotta da sei mesi e abbiamo lottato fino alla fine per ciò che è meglio: un accordo che consentirà al Paese di stare in piedi e per il popolo greco per essere in grado di continuare a combattere. Abbiamo affrontato decisioni difficili con dilemmi difficili. Abbiamo preso la responsabilità della decisione al fine di impedire la realizzazione di interventi più estremi, evitando quei circoli conservatori più estremi dell’Unione europea.

L’accordo è difficile, tuttavia ha impedito l’esercizio del trasferimento della proprietà pubblica all’estero, ha impedito il piano della crisi finanziaria e il crollo del sistema bancario. Infine, siamo riusciti con questa dura battaglia a vincere per la ricostruzione del paese, la ristrutturazione del debito e di un finanziamento certo per il medio termine. Sapevamo che non sarebbe stato un compito facile, ma avevamo un’eredità molto grave dietro di noi.

La Grecia continuerà a lottare e continueremo a combattere, in modo che si possa tornare alla crescita e riconquistare la nostra sovranità nazionale che si era persa. La nostra sovranità popolare ha vinto, come ha vinto il messaggio della democrazia, il messaggio di dignità che abbiamo inviato a tutta l’Europa e a tutto il mondo. E questo è l’accordo più importante che siamo riusciti a garantire.

Infine, vorrei ringraziare tutti i miei colleghi, i ministri e i partner che hanno fatto una lotta molto dura fino alla fine. La decisione di oggi garantisce alla Grecia le condizioni di stabilità finanziaria, offre a una funzionalità di recupero, ma allo stesso tempo sapevamo in anticipo che sarebbe stato un accordo difficile, come lo è stata la sua realizzazione. Le misure comprendono le riforme che dovranno passare in Parlamento, le misure creeranno inevitabilmente tendenze recessive, ma ho la sensazione, la convinzione e la speranza che la crescita che siamo riusciti a garantire. La ripresa sarà possibile tramite un pacchetto di 35 miliardi per la ristrutturazione del debito e finanziamenti per i prossimi tre anni, alimentando una sensazione positiva nei mercati, per cui gli investitori sanno che non c’è un pericolo Grexit, come annunciato in precedenza. E questa nuova situazione sarà in grado di creare un’ondata di investimenti che compenseranno le tendenze recessive.

Allo stesso tempo, credo che la stragrande maggioranza del popolo greco sosterrà lo sforzo di tornare a crescere. Da una parte abbiamo fatto una lotta giusta con l’Europa combattendo fino alla fine, d’altra parte c’è il nostro impegno affinché le riforme non pesino nella stessa misura su tutti, ma sarà tenuto conto di una giustizia sociale. Ripagheremo tutti coloro che in questi anni hanno preso tutto il peso della recessione sulle loro spalle. Questa volta, pagheranno altri, saranno costoro che si caricheranno i pesi, chi nel periodo precedente era riuscito a fuggire dalla crisi o che aveva trovato il sistema e l’opportunità di evitare la crisi con la protezione dei governi precedenti.

Infine, voglio farvi una promessa: non importa quanto duramente ci siamo battuti per rivendicare la migliore soluzione con l’Europa, ora dobbiamo lottare lo stesso e duramente per definire le nostre questioni interne. La Grecia ha bisogno di riforme radicali nell’interesse delle forze sociali e contro l’oligarchia che ci ha portato a questo punto. E questa è la promessa del nostro nuovo sforzo che inizia domani.”

Alexis Tsipras

Leave a Reply

You must be Logged in to post comment.