22042018Headline:

Incontro Renzi-Grillo: chi ha vinto?

grillo-renzi

Chi ha vinto il confronto fra Renzi e Grillo?

E’ la domanda del momento che ha colmato la giornata di dibattiti televisivi, articoli stampa e commenti nei social network. Chi a favore dell’uno e chi a favore dell’altro, in una sorta di tifo da stadio dove la squadra del cuore vince sempre, anche quando perde.

E tutti a giustificare o condannare, tutti a dare ragioni o torti e chi più ne ha più ne metta.

In verità, non essendoci stato alcun confronto, dire che non ha vinto nessuno dei due forse sarebbe la dura e triste realtà. Nessun dibattito, nessun confronto di idee, nessun dialogo. Solo il niente, il nulla rappresentato in streaming per noi italiani che avevamo aperto la TV o internet per ascoltare, illusi fino al midollo, un dibattito che, per quanto contrapposto, avrebbe potuto farci capire cosa dobbiamo aspettarci da questa nuova compagine di governo e di come la pensa il movimento che rappresenta un quarto del Parlamento.

Invece niente. Per carità, ci sono gli altri partiti che hanno parlato o bene o male, dipende dai punti di vista, ma noi volevamo sentire tutti in streaming e, invece, abbiamo partecipato all’evento più bieco e malsano che potessero mai propinarci. C’è chi dice che è stato tutto organizzato ad arte, ognuno dei due “contendenti” aveva pensato strategicamente come venirne fuori, curando l’immagine rispetto ai media, ben consci che questo fatto riempirà i palinsesti di radio, TV e giornali dei prossimi giorni fino a entrare nell’archivio delle cose da rivedere ogni tanto, magari per ricordarci che figure barbine siamo capaci di fare.

Invece è stata una grande delusione. Eppure tutto questo ci rappresenta al meglio, noi siamo proprio così: inconcludenti, irascibili, arroganti e maleducati.

Non dico antidemocratici, quello è da tempo immemore che lo siamo nel sangue.

Leave a Reply

You must be Logged in to post comment.