20102017Headline:

La ISIS voluta da USA, Israele e Inghilterra

Abu-Bakr-al-Baghdadi

Il leader dell’ISIS: Abu Bakr Al Baghdadi

Ma chi è veramente Abu Bakr Al Baghdadi, leader religioso del nuovo Stato Islamico ISIS?

E cos’è l’ISIS, il nuovo Stato Islamico estremista che vuole conquistare tutto il medio oriente?

Ebbene, sembrerebbe che l’ISIS sia una “creatura” costruita a tavolino fra Stati Uniti, Israele e Gran Bretagna. Ad asserirlo con certezza è nientemeno che l’ex dipendente della National Security Agency (NSA), Edward Snowden che ha rivelato il piano dell’intelligence americana, unitamente a quella inglese e persino al Mossad, dichiarando che queste tre Agenzie hanno lavorato insieme per creare lo Stato islamico dell’Iraq e della Siria (ISIS).

Snowden ha detto che i servizi segreti dei tre paesi hanno creato un’organizzazione terroristica che sarebbe stata in grado di attrarre tutti gli estremisti del mondo in un unico luogo, utilizzando una strategia chiamata “nido di vespe”. Alcuni documenti della NSA si riferiscono alla recente attuazione del nido di vespe per proteggere l’entità sionista con la creazione di slogan religiosi e islamici per attirare adepti nelle zone di Siria e Iraq, ma la cosa sarebbe sfuggita al controllo delle tre agenzie d’intelligence che, a quanto sembra, hanno poco di intelligence.

Secondo le dichiarazioni rilasciate da Snowden, la NSA aveva in mente una strategia alquanto bizzarra, una soluzione per la protezione dello stato ebraico, cioè creare un nemico nei pressi dei confini dell’area mediorientale. Per garantire il “miglior” risultato, sembrerebbe che il leader dell’ISIS Abu Bakr Al-Baghdadi abbia avuto un addestramento militare intensivo per un anno intero all’interno delle strutture del Mossad, il servizio segreto Israeliano, oltre a frequentare corsi di teologia e dell’arte della parola in USA e in Inghilterra.

Fonte: Global Research

Leave a Reply

You must be Logged in to post comment.