21112017Headline:

Oggi è morto Ottavio Missoni, stilista ed ex atleta

missoni-dalmazia

Ottavio Missoni

Ottavio Missoni è morto questa notte nella sua casa di Sumirago nel Varesotto, aveva 92 anni.

Lo ha reso noto la famiglia. Malato da tempo era stato dimesso il primo maggio dall’ospedale di Circolo di Varese, dove era stato ricoverato per uno scompenso cardiaco, ed era tornato nella sua villa di Sumirago, in provincia di Varese. Nato a Ragusa di Dalmazia l’11 febbraio 1921, Missoni è stato un grande stilista, ma era anche un ex atleta a livello internazionale. Infatti, pochi ricordano che era un quattrocentrista a ostacoli di talento, alle Olimpiadi del 1948, a Londra, Missoni riuscì ad arrivare in finale giungendo sesto. Allora, le corsie per la gara finale dei 400 metri a ostacoli, erano solo sei. Ottavio Missoni, nella finale, arrivò quindi ultimo e, per questo, si dileggiava a prendersi in giro con grande autoironia, senza pensare che una finale olimpionica, sempre finale è.

Alla domanda: “Pronto, è Ottavio Missoni?” la risposta di Missoni era sempre detta con la cadenza veneta che non l’ha mai lasciato nonostante il fatto che ormai da tempo immemorabile viveva a Sumirago, in provincia di Varese. La risposta era: “Sì, son mi!”

In questa risposta c’è tutto il senso dell’umorismo di Ottavio, detto Tai, Missoni. Perché “Sì, son mi” è anche l’anagramma del suo cognome e questo la dice lunga sulla sua capacità di saper prendere in giro se stesso e gli altri, che è una forma di intelligenza sublime. E poi la cadenza veneta richiama subito alla mente ricordi di persone che sanno lavorare e impegnarsi, ma che nello stesso tempo sanno anche dare il giusto peso al divertimento, allo stare con gli altri, alla “ciacola”, che è il gusto del chiacchierare alla ricerca di un contatto umano.

Ciao Ottavio e grazie.

Leave a Reply

You must be Logged in to post comment.